Lunedì, Luglio 2, 2018 - 20:00
Ingresso: libero

UDIN&JAZZ BIG BAND - Sounds Across Boundaries Reload | ore 18:00
Loggia del Lionello, Udine
Giovanni Cigui, Luka Vrbanec, Filippo Orefice, Giorgio Giacobbi, Stefano De Giorgio, sax / Flavio Zanuttini, Mirko Cisilino, Francesco Ivone, Gabriele Cancelli, trombe / Max Ravanello, Federico Pierantoni, Alice Gaspardo, Matteo Morassut, tromboni / Stefano Fornasaro, flauto / Mattia Romano, chitarra / Chiara di Gleria, voce / Emanuele Filippi, pianoforte / Roberto Amadeo, contrabbasso / Marco D’Orlando, batteria
La Udin&Jazz Big Band nasce da un'idea di Emanuele Filippi e Mirko Cisilino. Da questa volontà si sviluppano alcune produzioni basate su musiche originali della band, cui spesso si sono aggiunti importanti frontman ospiti quali Soweto Kinch o Francesco Bearzatti. Il progetto "Sounds Across Boundaries" propone un repertorio di composizioni originali ispirate alla musica popolare di diverse tradizioni del mondo.

DARIO CARNOVALE NEW TRIO | ore 20:00
Largo Ospedale Vecchio, Udine
Dario Carnovale, piano / Simone Serafini, contrabbasso / Klemens Marktl, batteria
La nuova direzione del trio è quella di un sound più vicino alla scena contemporanea newyorkese, con riferimento costante alla tradizione, rielaborando brani scelti dal songbook americano assieme a brani originali di Carnovale e Marktl.

DAVE HOLLAND, ZAKIR HUSSAIN E CHRIS POTTER | ore 22:00
Largo Ospedale Vecchio, Udine
Dave Holland, contrabbasso / Zakir Hussain, tabla / Chris Potter, sax
“Ritmo” è la parola chiave che ben descrive i nuovi e sempre entusiasmanti progetti guidati dal settantaduenne contrabbassista inglese Dave Holland, che dimostrano l’inesauribile portata della sua spinta creativa e il suo ruolo di luce guida nel panorama jazzistico mondiale. In questo nuovo progetto, Holland si presenta sul palcoscenico di Udin&Jazz con Zakir Hussain, virtuoso delle tabla famoso a livello mondiale e considerato un “patrimonio” nazionale nel suo paese, l'India, il cui modo di suonare è ricco di intuizioni strabilianti e di una destrezza improvvisativa magistrale, e con Chris Potter, sassofonista di classe mondiale, compositore affermato e formidabile bandleader, definito da Down Beat "uno dei sassofonisti più studiati (e copiati) del pianeta". La tecnica virtuosistica e il senso ritmico di Dave Holland, combinate all’indiscutibile bravura dei suoi compagni, creano una musica su più livelli, dal più semplice al più complesso, che stimola, in chi abbia la fortuna di ascoltarli, un nuovo modo di “sentire” il jazz.

Luogo di spettacolo

Loggia del Lionello Udine
Piazza della Libertà
Udine (UD)