Venerdì, Giugno 24, 2016 - 23:00
Ingresso: 25 € (intero), 15 € (ridotto)

Il concerto di apertura del Jazzfestival Alto Adige merita sempre una location particolare. Bene, quest’anno i 13 musicisti del vernissage – dopo un aperitivo musicale offerto dal collettivo bavarese “Jazzrausch” – si esibiranno nientemeno che in un “auditorium” ricavato nel deposito dei cassoni di mele della cooperativa frutticola Fruchthof Überetsch di Frangarto. Eccentricità e innovazione garantite insomma anche per l’edizione 2016 del Festival, che fin dall’inizio fa capire che le dieci giornate di jazz saranno ricche di sorprese.

Già il titolo di questo concerto d’apertura, ospitato nel frutteto d’Europa, fa capire tante cose: Kinzelbinder infatti è la fusione tra i nomi del sassofonista americano (ma ormai residente in Italia) Dan Kinzelman e del bassista austriaco Lukas Kranzelbinder. E poiché questa edizione del Jazzfestival è dedicata agli artisti di Italia e Austria, ecco che per questa serata inaugurale i due protagonisti hanno voluto sul palco musicisti di spicco dei rispettivi Paesi. Risultato? Le sonorità del sud incontrano quelle del nord superando ogni forma di confine, fisico o mentale che sia. 

Luogo di spettacolo

Fruchthof Überetsch - Frangarto
Via Bolzano, 69
Frangarto/Appiano (BZ)