Helga Plankensteiner
Martedì, Novembre 19, 2019 - 21:30

Plankton: un po’ gioco di parole (il nome del gruppo fonde assieme il cognome di Helga Plankensteiner, l’animatrice di questo sestetto, con “ton”, che in tedesco sta per “suono”), un po’ metafora di una musica che fluttua tra vari stili come il plancton si lascia trasportare dalle onde.
Helga Plankensteiner, altoatesina, classe 1968, dimostra un talento sfaccettato: sassofonista, cantante, band leader, compositrice. Prima di Plankton ha dato vita a numerose formazioni tutte assai peculiari, dal gruppo El Porcino Organic all’orchestra Sweet Alps. A dimostrazione della sua enorme caratura musicale, nel 2009 è stata chiamata da Carla Bley per fare parte della sua big band.
La musica di questo sestetto composto da artisti provenienti da entrambi i lati delle Alpi conferma i gusti eclettici della Plankensteiner: amore sia per la tradizione jazzistica che per la canzone d’arte mitteleuropea, arrangiamenti che fanno lo slalom tra il retrò e l’avveniristico, con una scrittura memore del sound delle big band, sempre pronta all’esplosione dinamica.
Soprattutto dal vivo, la musica di Plankton si libera con energia deflagrante, merito anche dei due fiati tedeschi: Matthias Schriefl e Gerhard Gschlössl sono solisti visionari, pronti a mandare in frantumi ogni prevedibilità musicale.

Luogo di spettacolo

Cantina Bentivoglio
via Mascarella 4b
Bologna (BO)