Giovedì, Marzo 16, 2017 - 22:00
Ingresso: 10 € (intero), 8 € (ridotto)

EDDIE HENDERSON feat. PIERO ODORICI “Funk Surgeon”
Eddie Henderson – tromba; Piero Odorici – sax tenore; Darryl Hall – contrabbasso; Willie Jones III – batteria

A volte si nasce davvero col destino segnato, ma non sempre c’è da lamentarsi: la madre di Eddie Henderson era una ballerina del mitico Cotton Club e nel giro delle sue amicizie contava Billie Holiday e Sarah Vaughan; il padre cantava in un gruppo vocale che andava per la maggiore (i Charioteers), mentre il patrigno era un medico dai pazienti assai famosi: Duke Ellington, Count Basie, John Coltrane, Cannonball Adderley… La sua prima lezione di tromba gli fu impartita all’età di 9 anni da… Louis Armstrong nel backstage dell’Apollo Theatre, con lo strumento dello stesso Satchmo. Miles Davis, che era un amico di famiglia, ne ammirava tanto il timbro da incoraggiarlo a intraprendere la carriera musicale. Cresciuto in un simile contesto, poteva diventare altro che un celeberrimo jazzista?

Da molto tempo Eddie Henderson (nato nel 1940 a New York ma cresciuto a San Francisco) cavalca l’onda del mainstream di derivazione hardboppistica come leader ma anche come membro di gruppi all stars (come i Cookers). Eppure, come ci ricorda il titolo “Funk Surgeon”, negli anni Settanta Henderson è stato un esponente di punta del funk elettrico, a partire dalla sua presenza nel gruppo Mwandishi di Herbie Hancock. I passi seguenti furono con Pharoah Sanders e i Jazz Messengers di Art Blakey. Poi prese il via la sua attività da leader, che si materializzò inizialmente in una serie di dischi profondamente fusion per la Blue Note e la Capitol. Smaltito il periodo elettrico, lo si è ascoltato con Dexter Gordon, Roy Haynes, Jackie McLean, Joe Henderson, Elvin Jones, Johnny Griffin, Slide Hampton, Benny Golson, Max Roach, McCoy Tyner…

Informazioni e prenotazioni: tel. 0544 405666 (lun-ven ore 9-13), ejn@ejn.it; Biblioteca Comunale di Solarolo, tel. 0546 618471 (lun, mer e ven ore 14-18, gio ore 9-13 e ore 14-18), biblioteca@comune.solarolo.ra.it

Luogo di spettacolo

Oratorio dell'Annunziata
via Foschi 5
Solarolo (RA)

Facente parte dell'antico "Ospitale", era di pertinenza della Confraternita laica omonima, detta anche "dei Battuti Bianchi" o "dell'Angelo".
Realizzato tra fine '400 e inizio '500, ebbe radicale trasformazione nel 1743, in stile barocco, come oggi si conserva. In seguito alle soppressioni napoleoniche venne in proprietà alla Congregazione di Carità, all'E.C.A. e al Comune.