Sarà presentato lunedì 5 ottobre, al Teatro della Compagnia di Firenze, il progetto "Jazz in Toscana", iniziativa che nasce dall’incontro delle realtà più conosciute nell'ambito della musica jazz che operano in Toscana. Il lavoro preparatorio che porta alla redazione di questo progetto ha ben evidenziato le potenzialità del sistema e come, attraverso una azione “di filiera” sia possibile ottenere importanti risultati in termini di coesione e crescita professionale, coinvolgimento del pubblico fruitore, sviluppo di temi artistici inediti.

Uno dei temi che ha suscitato maggior interesse è quello di esplorare le potenzialità che un corretto uso delle tecnologie e del web potrebbe portare alle nostre manifestazioni, rivolgendosi ad un pubblico più ampio e con nuove potenziali forme di interazione a livello artistico. L’obiettivo è quello di una piattaforma web che valorizzi i contenuti video prodotti dai singoli soggetti, riproponendoli sia informa gratuita che a pagamento. Al tempo stesso il progetto vuole garantire che tutte le fasi del percorso avvengano in condizioni di professionalità utilizzando strutture adeguate: "Grazie al sostegno della Regione Toscana sarà possibile avviare in via sperimentale un nuovo servizio di fruizione e di promozione della musica jazz che ospitiamo e produciamo in Toscana - commenta Francesco Mariotti, direttore artistico di Pisa Jazz e responsabile di questa parte del progetto - La piattaforma, che sarà online entro la fine del 2020, raccoglierà inizialmente alcuni dei concerti organizzati e registrati quest’estate in Toscana; l’obiettivo nel tempo è quello di arricchire il catalogo costruendo uno strumento che affianchi e non sostituisca la fruizione live, che possa ampliare il pubblico potenziale dei nostri festival, e possa far conoscere al pubblico del web, oltre alla musica che ospitiamo e produciamo, alcuni degli scorci più suggestivi della nostra regione"

Infine il progetto individua già dal 2020 una produzione originale: si tratta di "Dagli Appennini alle Madonie" ideato e diretto da Bruno Tommaso e coordinato da Barga Jazz: un lavoro sul tema della musica popolare e delle sue contaminazioni in jazz come nello stile di Bruno Tommaso, chiamato al coordinamento musicale, che sarà presentato a Firenze, in prima assoluta, il 5 di ottobre. Sarà anche l’occasione per ricordare Giancarlo Rizzardi, fondatore di Barga Jazz, una delle figure di spicco di questa nostra storia musicale, recentemente scomparso.

"Il progetto realizzato da Barga Jazz - dichiara il direttore artistico Alessandro Rizzardi - è del tutto originale e prevede la costituzione di un nuovo ensemble di dieci elementi che attinge in parte alle fila della Big Band di Barga ma con il coinvolgimento di musicisti provenienti un po' da tutta la Toscana a vario titolo legati ai diversi festival. La realizzazione di una partitura del tutto originale è stata affidata a Bruno Tommaso che insieme a Giancarlo Rizzardi è stato l'ideatore del Festival di Barga nel 1986 ed ha diretto l'orchestra di Barga per oltre 20 anni. Come altri progetti di Bruno Tommaso questo lavoro trae ispirazione dalla musica popolare guidando l'ascoltatore attraverso un viaggio "Dagli Appennini alle Madonie". Un percorso che parte dai canti della montagna Garfagnina per poi spostarsi in Sardegna, in Romagna, in Puglia in Campania e in Sicilia". 

Il programma di lunedi 5 ottobre
Firenze, Teatro della Compagnia
ore 18,30 - JAZZ IN TOSCANA

appunti su un progetto
intervengono i promotori; Pisa Jazz, Barga Jazz, Musicus Concentus,
Music Pool, Empoli Jazz, Siena Jazz, Midj Toscana
Intervento di Roberto Ferrari (Regione Toscana)
Prolusione di Francesco Martinelli

ore 21.15 - CONCERTO
Dagli Appennini alle Madonie
(segnali a distanza)
di Bruno Tommaso – Barga Jazz Ensemble
Nico Gori (clarinetto, sax), Alessandro Rizzardi (sax), Rossano Emili (sax), Andrea Guzzoletti (tromba),
Alessio Bianchi (tromba), Silvio Bernardi (trombone), Stefano Onorati (pianoforte), Andrea Mencarelli (chitarra)
Guido Zorn (contrabbasso), Walter Paoli (batteria)
Produzione originale coordinata da Barga Jazz

Posti assegnati 10€ - Prevendite: live ticket.it, info@bargajazz.it

 

 

Pubblicato: Martedì, Settembre 29, 2020 - 13:56