Nel pomeriggio di domenica 25 ottobre si è svolta online la seconda Assemblea annuale della Associazione I-Jazz, preziosa occasione per riassumere i numerosi progetti realizzati in questi mesi, raccogliere proposte e idee per il futuro, condividere azioni e obiettivi comuni in un momento drammatico per lo spettacolo dal vivo. Un momento che vede I-Jazz in prima linea nel contrastare scelte che penalizzano enormemente un mondo già fortemente provato dai mesi di lockdown, con un lavoro costante ai tavoli di Agis-Federvivo e in costante aggiornamento.

L'Assemblea, alla presenza di oltre 40 soci, è stata però anche un importante momento per ampliare la propria compagine sociale, mentre entriamo nel quattordicesimo anno di vita dell’associazione, un segnale di grande continuità dell'impegno che, dal 2008, la I-Jazz sta portando avanti per la promozione della musica jazz e dell'infinito lavoro di tutti i nostri promoter. Accogliamo quindi con entusiasmo otto nuovi soci che allargano la presenza di I-Jazz a diciannove regioni italiane:

Associazione Borgo in Jazz - Molise, Gambatesa (CB)

Associazione Culturale Arci Jazz on the road APS - Lombardia, Brescia

Associazione Francavilla è Jazz - Puglia, Francavilla Fontana (BR)

Associazione JACK – Jazz, Arts & Comedy Kingdom - Molise, Termoli (CB)

Associazione Summarte - Campania, Somma Vesuviana (NA)

Circolo Lucca Jazz - Toscana, Lucca (LU)

Fondazione The Brass Group - Sicilia, Palermo

Associazione Musicamorfosi - Lombardia, Seveso (MB)

Complimenti inoltre al nostro socio Enzo Favata, Direttore Artistico del festival Musica sulle Bocche,  per l’ingresso nel Consiglio Direttivo di I-Jazz.

Rispetto ad alcune dichiarazioni a mezzo social che ci riguardano, comunichiamo che I-Jazz, in seguito all’Assemblea del 25 ottobre 2020, ha proceduto per vie legali a tutela della onorabilità della Associazione e dei propri associati.

 

Foto di repertorio: Teatro Olimpico, Vicenza, Festival Vicenza Jazz

Pubblicato: Martedì, Ottobre 27, 2020 - 07:35