Tornano gli appuntamenti con "Il lavoro della musica", il programma ideato dall’associazione I-Jazz, con il sostegno del Ministero della Cultura, che prevede un calendario di seminari e corsi durante i quali musicisti e organizzatori potranno confrontarsi con esperti e professionisti del settore, per affrontare i vari aspetti legislativi, amministrativi, previdenziali, gestionali dello spettacolo con l’obiettivo di una maggiore consapevolezza di diritti e doveri. Gli incontri saranno organizzati in modalità telematica attraverso piattaforma Zoom; è richiesta  l'iscrizione scrivendo a segreteria@i-jazz.it.

Il prossimo appuntamento “Art Bonus - Una opportunità per la spettacolo dal vivo e per il jazz?sarà in programma martedì 30 marzo alle ore 15 e tratterà un tema centrale nella discussione degli operatori dello spettacolo dal vivo, negli ultimi tre anni. 

L’Art Bonus - introdotto ai sensi dell'art.1 del D.L. 31.5.2014, n. 83, "Disposizioni urgenti per la tutela del patrimonio culturale, lo sviluppo della cultura e il rilancio del turismo", convertito con modificazioni in Legge n. 106 del 29/07/2014 e s.m.i. - consente un credito di imposta, pari al 65% dell’importo donato, a chi effettua erogazioni liberali a sostegno del patrimonio culturale pubblico italiano. Il webinar illustrerà la legislazione in materia, le erogazioni liberali che danno diritto al credito, quali soggetti ne hanno diritto e come è possibile ottenerlo, oltre che due case histories del settore che potranno raccontare e confermare la propria esperienza in merito.

I relatori dell'incontro saranno:

Carolina Botti, Direttore Divisione Rapporti Pubblico- Privati e Progetti di finanziamento, Ales  S.p.A. Arte Lavoro e Servizi 

Dal 2005 ricopre posizioni direttive nell’ambito di Società (prima ARCUS S.p.A.” ora ALES) a capitale interamente pubblico del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (MiBACT) occupandosi di identificare e attuare programmi di valorizzazione, nonché di coordinare attività finalizzate al sostegno finanziario, tecnico-economico e organizzativo di progetti strategici sul patrimonio culturale e di sviluppo del turismo culturale. Da febbraio 2015 è anche la responsabile, per conto del MiBACT, del programma di gestione e promozione dell’Art Bonus e dello sviluppo dei rapporti pubblico-privato.

Massimo Boffelli, Direttore Generale Fondazione Teatro Donizetti

Laureato in Economia e Commercio, da maggio del 2005 ricopre il ruolo di direttore del Teatro Donizetti, oggi con la qualifica di Direttore Generale della Fondazione Teatro Donizetti, assumendo nel tempo anche la gestione di altri due teatri cittadini: il Teatro Sociale e il Creberg Teatro. Durante la sua amministrazione, si sono consolidate e rilanciate le iniziative dedicate a Gaetano Donizetti, sia con la creazione di un festival dedicato al compositore bergamasco sia con lo sviluppo di un Centro Studi donizettiano. Ha inoltre contribuito al rilancio, a partire dal 2005, del Bergamo Jazz Festival, che oggi rappresenta una delle più importanti iniziative musicali a livello nazionale e non solo.

Luca Ricci, Direttore artistico e fondatore della compagnia teatrale CapoTrave, Kilowatt Festival.

La Compagnia CapoTrave, fondata da Luca Ricci insieme alla moglie Lucia Franchi, è riconosciuta e sostenuta dal Ministero della Cultura e dalla Regione Toscana. Ricci ha prodotto 13 spettacoli di ciascuno dei quali è stato drammaturgo e regista. Nel 2003, a Sansepolcro (Toscana) ha creato Kilowatt Festival e da allora ne è il direttore artistico. Nel 2010 ha vinto il “Premio Ubu”. Dal 2010 al 2012 è Presidente di Cresco, Coordinamento delle Organizzazioni Italiane per le arti performative contemporanee. Dal 2013 è ideatore e con-direttore artistico del progetto “Dominio Pubblico – La Città agli Under 25” realizzato con Teatro di Roma. Dal 2014 è co-autore, curatore e project-manager del progetto europeo su larga scala ”Be SpectACTive!”, co-finanziato per ben due quadrienni dalla Commissione Europea. Nel 2015 è tra i fondatori di Anghiari Dance Hub, Centro di Promozione della Danza, sostenuto da Regione Toscana e MIBACT. Dal 2018 CapoTrave/Kilowatt è una delle due sedi del Centro di Residenza della Toscana. 

I webinar del programma "Il lavoro della musica" cercheranno anche di stimolare e incoraggiare il confronto tra i diversi operatori (festival, teatri, rassegne, agenzie, club, artisti) ai fini di rilevare i diversi temi che concorrono alla gestione degli eventi culturali, e dare un supporto nel caso in cui intervengano cambiamenti normativi o aggiornamenti di tipo fiscale.

Per info e iscrizione: segreteria@i-jazz.it

Pubblicato: Sabato, Marzo 20, 2021 - 12:31