Presentato il programma del BargaJazz Festival 2019 che si svolgerà dall'8 al 31 di agosto: oltre 20 appuntamenti tra concerti, seminari ed eventi collaterali per un'edizione, la trentaduesima, che si annuncia molto 'intensa'.

Nucleo centrale del festival (organizzato da: Associazione Polyphonia, in collaborazione col Comune di Barga, MIBAC, la Regione Toscana, la Provincia di Lucca, la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, BargaJazz Club, I-Jazz) è sempre il concorso internazionale di composizione e arrangiamento per orchestra jazz, quest'anno dedicato alla musica del trombettista statunitense Dave Douglas. Ospite del festival e della BargaJazz Orchestra sarà lo stesso Douglas, che si esibirà al Teatro dei Differenti il 23 e 24 agosto.

Riprende, dopo due anni di stop, anche il BargaJazz Contest (19 e 20 agosto), il concorso dedicato ai gruppi emergenti che vede la partecipazione di formazioni provenienti da tutta Italia e anche dall'estero. Particolare attenzione è dedicata all'originalità dei progetti presentati. Nell’ambito del contest ogni anno viene assegnato un premio al miglior gruppo emergente e un premio speciale al miglior solista, dedicato a Luca Flores, eccezionale pianista scomparso nel '95, e tra i componenti dell'orchestra di Barga Jazz nelle prime edizioni del festival.

Confermata per il 18 di agosto Barga IN Jazz, che vedrà il centro storico di Barga invaso da tantissimi musicisti. La giornata, ormai diventata il più coinvolgente appuntamento dell'estate di Barga, sarà inaugurata alle ore 17 dalla Large Street Band che guiderà il pubblico tra le strade e le piazze del centro storico. In ogni piazzetta si esibirà un gruppo di jazz di diverso stile, dal Dixieland alla Fusion, passando per il Bebop e il Modale. Una vera e propria vetrina dei giovani gruppi provenienti da Siena Jazz e dai Conservatori a indirizzo jazzistico. Alle ore 18, come ogni anno, è previsto il concerto nel Duomo di S. Cristoforo, in una cornice particolarmente suggestiva; mentre per la chiusura della manifestazione, riflettori puntati su piazza del Teatro dove si svolgerà una grande jam session. 

Per i concerti si alterneranno sui palchi alcuni nomi importanti del jazz italiano come Dado Moroni, Diana Torto, Stefano Battaglia, Mirco Mariottini, Riccardo Arrighini, la Lydian Sound Orchestra, Pietro Tonolo, Alessandro Fabbri, Roberto Gatto e molti altri.

Da segnaare poi l'evento dell'11 agosto dal titolo Mbira, con la partecipazione di musicisti e danzatori in un progetto originale dedicato all'Africa, frutto di una ormai consolidata collaborazione con ALDES di Roberto Castello; e quello del 17 agosto, che vedrà protagonista il gruppo Note Noire, in occasione della mostra “Stare” di Fabio Maestrelli presso OXO Collection – The Gallery.

Ampio spazio alle produzioni originali con la presentazione dei recenti lavori discografici di Michela Lombardi con il Piero Frassi Circles trio, Tony Cattano “Naca” Quartet, del trio di Andrea Garibaldi, il progetto “Hermético” del sassofonista Rossano Emili sulla musica di Hermeto Pascoal e la produzione “En Clave de Serrat” del pianista Louis Gonzàlez dedicata alla musica di Joan Manuel Serrat.

Programma al link https://www.italiajazz.it/attivita/festivals-e-rassegne/barga-jazz-festival

 

Pubblicato: Giovedì, Luglio 18, 2019 - 14:45