Release Date: 01/04/11
Artisti Principali:
Strumentisti:
Codice: ART097

Padronanza, libertà, semplicità, apertura: sono queste le parole chiave del tellurico quartetto “The roar at the door”.

Si tratta di un lavoro che vede il leader, Raffaello Pareti, allontanarsi dalle atmosfere mediterranee di “Circo” e “Maremma” per dar spazio alla sperimentazione di suoni e forme, con melodie ora suadenti e cinematiche, ora frammentate e urbane. Quattro musicisti tra i più interessanti e audaci della scena europea si cimentano in un repertorio rock, semplice e diretto, mai banale, dando vita a un caleidoscopio di suoni e soluzioni timbriche, a un'anarchia ordinata di riffs e colori che affascina e trascina l'ascoltatore in un continuo gioco di  rimandi. Energia pura che dà vita a un lavoro dal filo narrativo coerente in cui i musicisti sanno osare, giocare, divertirsi… L’album d’esordio del quartetto è prodotto dalla rivista di alta fedeltà “Suono”, in collaborazione con il prestigioso sound engineer Stefano Amerio e Artesuono.

                                                                                             Luca Vitali

 

 

Raffaello Pareti è un musicista atipico nel panorama jazz italiano, con tempi e modi suoi, direi “marginali” ai centri nevrotici della produzione.  Ed è proprio una sensazione di grande libertà compositiva che si coglie in ogni frammento di questo splendido lavoro, in cui come in un luogo ideale che fa della diversità segno di ricchezza, convivono, magistralmente distribuite da una lucida  e fine scrittura, fantasie di svariata provenienza.

L'intensità si coglie in un secondo momento, rileggendo e sommando, e solo allora si comprende del tutto il senso di tanta brillantezza.

 

Antonello Oliva

DOWNLOAD