Release Date: 07/04/14
Artisti:
Codice: ED320
È in distribuzione in Italia e all’estero nel circuito IRD, Doppio Sogno, nuovo progetto discografico del duo composto da Massimo Garritano (chitarra acustica, loops) e Alberto La Neve (sax soprano, electronics), prodotto dall’etichetta pugliese Dodicilune. 

Nei sette brani inediti le sonorità del sax si fondono con quelle della chitarra acustica, comunicando emozioni nuove, volte alla ricerca di suoni originali. Chitarrista dalle mille sfaccettature uno e sassofonista versatile l'altro, uniscono le esperienze personali al fine di creare melodie autentiche e suoni organizzati in pura comunicazione. Il lavoro discografico si stabilizza su una dimensione musicale scevra da limiti stilistici o filologici. Punto di partenza è il desiderio e l’esigenza di far musica esprimendo se stessi senza filtri. Punto d’arrivo è l'ascoltatore che “viaggiando” tra le composizioni dei musicisti può percepirne le sottili sfumature dei loro pensieri e del loro mondo interiore.

Il disco si apre con Cyrano, brano che nasce come composizione per chitarra sola, successivamente riveduta per il duo, ispirato dal monologo Atto II scena VIII della commedia di Rostand. La cellula generatrice della composizione è l’ostinato in 5/4 che sorregge il tema pentatonico. La sezione improvvisata evidenzia ancora di più la connessione con i versi “illuminanti” di Rostand. In Pamplona l'immagine della terra andalusa nelle sonorità fa da cornice all'improvvisazione di matrice etnica; Settembre è un po’ cinematografica - Woody Allen - un po’ auto-compiacente: è il mese di nascita del compositore Garritano. Con un piede nell’armonia jazz e l’altro nei ritmi popolari. Homenagem a Saudade Tango, brano composto nel 2011, è un delicato omaggio ai tanti emigrati. Ispirato al Brasile e alla ritmica tanguera della terra argentina. Il titolo di Doppio Sogno è preso in prestito dall’omonimo libro di Arthur Schnitzler, dal quale Kubrick trasse la sceneggiatura del suo ultimo film. Il “doppio sogno” compositivo è rappresentato dalle due sezioni, una modale e l’altra più “blues”, che si alternano e si mescolano liberamente nell’improvvisazione. Per chi ha letto il libro e visto il film non sarà difficile coglierne la dualità riportata nella scrittura musicale. Terra mia è quasi una danza. Il ritmo ternario e la melodia tonale lo rendono il brano più vicino alla musica di tradizione popolare. Una tradizione vissuta non come limitazione stilistica da cui affrancarsi quanto come possibilità creativa. Infine Midnight Sun pezzo composto in Norvegia nel 2008. La fonte ispirativa è rintracciabile in alcune composizioni di Wayne Shorter. L’andamento e la scelta dei timbri evocano pienamente il “mondo” nordico del titolo.
 

“Musica senza filtri che dà il vantaggio a chi conosce i due musicisti di percepirne le sottili sfumature delle loro vite e a chi non li conosce di immaginarsi i loro pensieri, le loro vite quotidiane fatte di piccole e grandi cose”, sottolinea il sassofonista Nicola Pisani nell’introduzione al disco. “La musica non è una parallela esistenza di chi la produce, è la vita stessa di noi musicisti, quindi ascoltarla serve a conoscerci nelle nostre grandezze, povertà, difficoltà, gioie. Questo è ciò che maggiormente si eleva ascoltando questi due musicisti, non musica d’uso per gli altri, ma musica d’uso proprio per gli altri”. 

Massimo Garritano, classe 1973, borsa di studio al Berklee College of Music, diploma di primo e secondo livello in Musica Jazz con lode e menzione, è autore di musiche per balletti, reading e spettacoli teatrali e sonorizzazioni di film muti. Docente al Conservatorio di Cosenza per i corsi pre-accademici di chitarra jazz, armonia e musica d’insieme. Vanta collaborazioni e incisioni con Nicola Pisani, David Murray, Felice Mezzina, Agricantus, Lutte Berg, Jan Gunnar Hoff, Anne Waldman, Juan Carlos Mestre, Marco Sannini, Antonio Dambrosio, Jeanine Pommy-Vega, Attilio Zanchi, Achille Succi, Red Basica.

Alberto La Neve, classe 1981, diploma in sassofono e musica jazz con lode. Docente presso il Conservatorio di Cosenza per i corsi pre-accademici di sassofono e musica d’insieme oltre che docente di scuola media dal 2006. Ha collaborato e inciso con numerosi musicisti del panorama jazzistico fra cui Tino Tracanna, Marco Tamburini, Nicola Pisani, Achille Succi, Max Ionata, Umberto Napolitano, Felice Clemente, Giuseppe Bassi, Pietro Condorelli, Joe Amoruso, Bruno Luise, Crystal White, Gegè Telesforo, Rosa Martirano e Daniela D'Ercole.

Dodicilune è attiva dal 1996 e riconosciuta dal Jazzit Award tra le prime tre etichette discografiche italiane (dati 2010/2013). Dispone di un catalogo di oltre 150 produzioni di artisti italiani e stranieri, ed è distribuita in Italia e all'estero da IRD presso 400 punti vendita tra negozi di dischi, Feltrinelli, Fnac, Ricordi, Messaggerie, Melbookstore. I dischi Dodicilune possono essere acquistati anche online (Amazon, Ibs, LaFeltrinelli, Jazzos) o scaricati in formato liquido su 56 tra le maggiori piattaforme del mondo (iTunes, Napster, Fnacmusic, Virginmega, Deezer, eMusic, RossoAlice, LastFm, Amazon, etc). Info su www.dodiciluneshop.it

DOWNLOAD