News

“Cittadini e operatori economici hanno accolto la notizia dell'evento con grande entusiasmo!”, dichiara il  sindaco di Scheggino Paola Agabiti Urbani, “Ospitare un’iniziativa così prestigiosa, con una risonanza nazionale così ampia, rappresenta un'opportunità davvero unica ed è la manifestazione dell'attenzione delle Istituzioni, a partire dal Mibact e dal ministro Dario Franceschini, per le nostre terre. Essere parte di un progetto di così grande respiro, in un circuito virtuoso di  soggetti che si adoperano per la solidarietà - prosegue il  sindaco - è sicuramente molto importante per la nostra gente. Siamo certi che sarà un'occasione di rilancio per un territorio dove natura, cultura ed enogastronomia trovano un connubio perfetto”.

E ci tiene a sottolineare anche un altro aspetto il sindaco Paola Agabiti Urbani: “Vorremmo che da Scheggino partisse un messaggio di grande speranza: la musica sarà il filo conduttore che unirà le terre di Umbria, Lazio, Marche e Abruzzo in un abbraccio di solidarietà con il resto del mondo. Vogliamo dimostrare a chi oggi è in difficoltà che non è solo, che in tutti noi è forte la volontà e la determinazione di andare avanti, rilanciando un territorio ricco di bellezza e capace di grande accoglienza”.

E per avere un’idea di quello che ci aspetta il 31 agosto a Scheggino, la parola a Silvia Alunni di Visioninmusica, che ha curato l’organizzazione della tappa umbra della maratona del jazz italiano per le terre colpite dal sisma. “Visioninmusica – dichiara Silvia Alunni - è onorata di essere la portavoce dell’associazione I-Jazz nel nostro bellissimo territorio, purtroppo colpito dal sisma. Abbiamo pensato di ridare voce alla nostra terra coinvolgendo artisti umbri, protagonisti dell’apertura e della chiusura dell’evento, affiancandoli a gruppi nazionali e internazionali, secondo lo stile proprio delle nostre programmazioni artistiche”.

“Il programma di Scheggino – aggiunge Silvia Alunni - è stato pensato per soddisfare i palati più fini, ma anche per avvicinare al jazz un pubblico di non appassionati del genere. Si aprirà alle ore 17.30 con i Blu Elements, gruppo umbro che milita nel blues da quasi un ventennio, che accompagnerà la cantante americana Angela Mosley. A seguire (ore 19) il quartetto di Greta Panettieri, consacrata da Jazzit Awards 2015 come una delle migliori cantanti jazz italiane, con Andrea Sammartino al piano, Francesco Puglisi al basso e Valerio Vantaggio alla batteria.

Il programma proseguirà alle ore 21 con l’esibizione dello straordinario duo blues franco-australiano dei Mountain Men, che tornano in Italia reduci dai successi di oltre 600 concerti tra Francia, Europa, Nord America, e tre album studio e due live. Il duo, formato da Mr. Mat (voce, chitarra, stompbox) e Mr. Iano (armonica e voce), presenterà una selezione dei migliori brani del proprio repertorio. Il programma si chiuderà alle ore 22.30 con la Perugia Big Band diretta da ‘Nando’ Roselletti, che proporrà una vasta scelta di brani del repertorio ‘mainstream’, spaziando dal jazz cantato al vocal più ritmato. Stay tuned!”

Link al programma: http://italiajazz.it/attivita/festivals-e-rassegne/il-jazz-italiano-le-t...

Pubblicato: Tuesday, August 1, 2017 - 12:04