Greta Panettieri Quintet
Mercoledì, Agosto 8, 2018 - 09:00
Ingresso: libero

William Greco piano solo | ore 9:00
Monte Limbara Sud, Demanio Forestale - Berchidda

Il primo atto in scaletta di Time in Jazz XXXI è anche la prima della folta serie di produzioni originali proposte da questa edizione numero trentuno di Time in Jazz: protagonista in solo il pianista William Greco, classe 1987, “in prestito” dall’organico del progetto “Lumina”, in programma due sere dopo al Museo del Vino di Berchidda.

Giovanni Gaias Trio | ore 12:00
Arzachena, Nuraghe di Albucciu - Olbia

Dalla montagna alla costa: cambio di scenario e di atmosfere per seguire un giovane talento berchiddese, il batterista Giovanni Gaias, in concerto nella chiesa di San Paolo alla testa del suo trio, con Jim Solinas (Hammond, piano, synth, basso) e Giuseppe Spanu (chitarra), per presentare il suo album “Nannigroove Experience”: un lavoro che si annuncia nel segno di un sound trasversale a diverse correnti della black music, partendo dalla matrice blues e passando per tutti i suoi derivati, specialmente il funk.

Enrico Zanisi, Gabriele Evangelista e Emanuele Maniscalco | ore 18:00
Chiesa del Cuore Immacolato di Maria - Erula

Nuovo spostamento per un altro progetto originale: a Erula è di scena un trio composto da Enrico Zanisi – classe 1990, uno dei più interessanti pianisti emersi di recente dalla scena jazzistica nazionale -, Gabriele Evangelista – nato nel 1988 e già dal 2010 contrabbassista nel gruppo Tribe di quel talent scout dal fiuto infallibile che è Enrico Rava -, e il più “anziano” dei tre, Emanuele Maniscalco (1983), artista poliedrico, pianista e batterista (ma anche fotografo) con nove album a suo nome, dal piano solo al quartetto.

Greta Panettieri Quintet | ore 21:00
Torre di San Giovanni - Posada

L’ultimo impegno della giornata inaugurale riporta il festival in riva al mare: tiene banco Greta Panettieri, una delle voci più interessanti del panorama italiano e internazionale, accompagnata da Cristiano Arcelli ai sax alto e soprano, Andrea Sammartino al pianoforte, Daniele Mencarelli al basso e Alessandro Paternesi alla batteria.

Luogo di spettacolo

Torre San Giovanni- Posada
viale S. giovanni
Posada (NU)

L torre costiera di San Giovanni, è a picco sul mare, alle sue spalle si trova una bella pineta i cui alberi sono piegati dal forte vento che soffia sulle coste dell'isola. La sua prima attestazione nei documenti storici risale al 1591, anche se probabilmente è di molto precedente. La sua costruzione fu voluta per la difesa del feudo di Posada; è una “torrezillas” cioè era per l'avvistamento e non per la difesa. http://bit.ly/2aIMBLT