Giovedì, Marzo 23, 2017 - 21:15
Ingresso: 20 € (intero), 16 € (ridotto)

In occasione del 100° compleanno di una leggenda musicale, l’album e il tour di Regina Carter celebrano l'incomparabile Ella Fitzgerald, fonte di ispirazione musicale della violinista. Un'influenza che l’accompagna da una vita, un legame viscerale quello per la musica di Ella.

L’affermata violinista Regina Carter, originaria di Detroit, oggi è considerata il violino jazz più importante e significativo al mondo, dopo quello leggendario di Stephane Grappelli. Combina una tecnica mozzafiato e qualità profonde di composizione e di improvvisazione con un nuovo, irruente approccio allo strumento. Con la sua tecnica e le sue capacità è riuscita ad ampliare l’immagine comune che si è andata stratificando nel tempo del violino. La musicista è andata al di là dell’immaginario medio che associa il violino alla musica classica e a quella country, fino a far coincidere questi generi con l’unico impiego possibile dello strumento, perseguendo con determinazione e risultati stupefacenti anche un nuovo approccio, tramite l’esplorazione di nuove possibilità sonore attraverso i suoni percussivi, che si ottengono utilizzando la parte anteriore dello strumento, ossia la parte in legno. Nelle mani della Carter il violino mostra non soltanto il suo lato melodico, bensì anche le sue possibilità percussionistiche. Regina Carter dimostra la sua maturità e la sua voglia di esplorare nuove vie, conosciute e sconosciute combinazioni musicali. La leggerezza con cui la Carter riesce a cambiare genere musicale, proviene probabilmente dai molteplici influssi musicali nella sua vita, a partire dalla musica classica.

Luogo di spettacolo

Galleria Alberoni
via Emilia Parmense 77
Piacenza (PC)