In primo piano

Jazz come nutrimento sonoro per l’anima cosi come il cibo lo è per il corpo, valori condivisi da due mondi universali presenti nella vita delle più diverse e varie culture del mondo. “Jazz feeds the planet” segue la scia dello slogan Expo ed è il tema proposto quest’anno come fil rouge del Roma Jazz Festival, giunto alla 39ma edizione e in programma dal 14 al 29 novembre presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma.

Il jazz nutre il pianeta, perché vive della contaminazione tra i popoli e dello scambio tra gli individui senza perdere la sua specificità: Sonny Rollins affermava che “Il jazz è il tipo di musica che può assorbire molte cose ed essere ancora jazz". Da queste suggestioni nasce un ricco programma di concerti che vede la presenza di artisti internazionali provenienti da diversi continenti.

Dagli States, terra d’origine del linguaggio afroamericano, direttamente da New York per l’apertura del Roma Jazz Festival 2015, arriva Gregory Porter nuova star del canto jazz internazionale. La sua voce baritonale ha conquistato negli ultimi anni pubblico e critica e si configura come una straordinaria miscela di soul, gospel, blues e jazz che rimanda direttamente alle atmosfere affascinanti dei club anni ’50. Ci si sposta verso sud, precisamente a Cuba, 17 novembre, con Alfredo Rodríguez per la prima volta in Italia, giovane e talentuoso pianista, scoperto nel 2006 al Montreux Jazz Festival dal celebre musicista e produttore Quincy Jones. Il 23 novembre si rimane nel continente americano ma alla scoperta dell’America Latina, in Brasile con Vinicius Cantuària chitarrista, cantante e percussionista di talento, vanta collaborazioni con celebri artisti del calibro di David Byrne, Arto Lindsay, Laurie Anderson e Bill Frisell.

Al Roma Jazz Festival non manca l’atmosfera mistica e sognante propria delle melodie arabe che saranno interpretate, 18 novembre  Sala Petrassi, da Dhafer Youssef, polistrumentista e cantante tunisino, al centro della sua musica si colloca l’affascinante sound del’oud, il liuto arabo di cui Youssef è un virtuoso. Sarà la volta di Israele, 19 novembre, con Avishai Cohen, compositore eclettico e poliedrico, contrabbassista, bassista e cantante jazz israeliano, è noto soprattutto per aver collaborato, con Chick Corea (che lo ha spesso definito “un musicista geniale”) oltre che per l'intensa attività del suo Avishai Cohen trio. Il jazz non teme distanze e crea connessioni anche con il lontano oriente: sabato 21 Chihiro Yamanaka si esibisce nella Sala Petrassi, è considerata la miglior pianista del suo paese, il Giappone ed è sicuramente una delle più raffinate interpreti del pianismo jazz contemporaneo, mentre domenica 22 è la volta della Corea con Sun Hee You, anche lei pianista e particolarmente apprezzata per la sua passionalità alla tastiera fondata su una profonda serietà artistica e professionale. Diplomatasi nel 2014 al rinomato Berklee College of Music, dall’Australia arriva Sarah McKenzie, venerdì 20 al Teatro Studio G. Borgna. Martedì 24 sarà all'insegna della fusione fra poesia, tango, milonga e cumbia, il trio composto da Peppe Servillo, Javier Girotto, e Natalio Mangalavite, per una raffinata unione italo-argentina. Si prosegue mercoledì 25 in pieno stile francese con un duo di grande classe, quello composto Peirani e Parisien. Le ultime due giornate sono dedicate ad artisti italiani, domenica 29, in prima assoluta con “Melodies” Fabrizio Bosso e Luciano Biondini mentre la chiusura del Festival vedrà esibirsi Mauro Ottolini, uno dei jazzisti più ecclettici e sperimentali a livello italiano sul palco con il cuoco Giorgione, uno dei volti del Gambero Rosso Channel in un legame diretto tra cibo e jazz.

INFO
AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA
T +39 06 8024 1281 – info@musicaperroma.it

BIGLIETTI
La biglietteria è aperta tutti i giorni dalle ore 11 alle 20 e chiude mezz’ora dopo l’inizio dell’ultimo evento in programmazione.
romajazzfestival@gmail.com

ACQUISTI TELEFONICI
T 892 982 LIS (Lottomatica Italia Servizi) – Esclusivo per l’Italia
T+39 02 6006 0900 Dall’estero
840 500 115 Numero verde dedicato ad agenzie, strutture alberghiere o tour operator

Pubblicato: Domenica, Ottobre 18, 2015 - 17:28