In primo piano

Torna “Il jazz italiano per L'Aquila”, dal 2 al 4 settembre 2016, l’evento jazzistico più importante mai organizzato in Italia.

Dopo il grande successo della scorsa edizione, il mondo del jazz italiano prosegue la sua opera di sensibilizzazione per la ricostruzione dell'Aquila, portando in città un programma di 100 concerti, con oltre 600 musicisti, in un percorso musicale che tocca 20 diverse postazioni: da Piazza Duomo alla Chiesa di San Giuseppe Artigiano, dall’Auditorium del Parco alla Fontana delle 99 Cannelle; e ancora musica itinerante tra le vie del centro storico ma anche sui balconi, nei portici, negli angoli delle strade con happening estemporanei proprio nel cuore della città.

“Il jazz italiano per L'Aquila" di domenica 4 settembre - dichiara il Ministro Dario Franceschini - rinnova l’impegno degli artisti per la rinascita del centro storico della città, che presto deve tornare a vivere”. Un fine settimana dedicato a tutte le forme espressive del jazz e novità del 2016 la due giorni di iniziative che precede la manifestazione principale della domenica: venerdi 2 settembre un incontro dedicato al tema del rapporto tra proposte artistiche e offerta turistica, per proseguire il giorno successivo, sabato 3 settembre, con gli “Stati generali del jazz” una riflessione a 360 gradi sul mondo del jazz italiano, e non solo.

"La maratona del jazz Italiano per l’Aquila del 6 settembre scorso è stata un’emozione così forte e pregnante che forse la storia del jazz italiano si può ora dividere tra il prima e il dopo l’Aquila - dichiara Paolo Fresu - ciò ci ha spinto a ripetere l'esperienza anche quest'anno per poi concluderla nel 2017. Non vogliamo infatti che 'Il jazz Italiano per l’Aquila' diventi un festival o una rassegna, ma piuttosto vorremo che sia un momento simbolico di solidarietà e comunione.”

La giornata di domenica 4 settembre è tutta dedicata alla musica: dalle piccole formazioni, ai solo di pianoforte, alle big band, alle orchestre e poi tanti giovani artisti insieme ai nomi degli interpreti più conosciuti sono i veri protagonisti delle kermesse, che a partire dalle mattina con una performance alle 99 Cannelle proseguiranno verso la ex Casa dello Studente, per arrivare poi nelle 20 postazioni del centro storico e negli spazi lasciati liberi dai cantieri.

"Il jazz italiano per L’Aquila" è una manifestazione realizzata grazie alla collaborazione di Mibact, associazione I-Jazz, MIDJ - Musicisti italiani di jazz, Casa del Jazz e Siae. La RAI realizzerà un docufilm durante i tre giorni della kermesse, in onda lunedì 12 settembre in seconda serata su Rai 5.

Nella città dell’Aquila va in scena ancora una volta una manifestazione intensamente emotiva e coinvolgente, impossibile da perdere!

Qui il comunicato stampa. Download

Pubblicato: Giovedì, Luglio 7, 2016 - 13:14