In primo piano

Al via l'edizione 2017 del Bologna Jazz Festival, in programma dal 26 ottobre al 19 novembre nei principali teatri bolognesi. Un festival che si preannuncia ricco di appuntamenti dedicati non solo agli appassionati, ma anche ai giovani che desiderano scoprire il jazz nelle sue contaminazioni con le sonorità contemporanee, dall'hip hop all'elettronica.

Numerosi i protagonisti in cartellone: dal sestetto co-diretto da Chick Corea e Steve Gadd, ai 4 by Monk by 4 (ovvero l’olimpo del pianismo jazz: Kenny Barron, Dado Moroni, Danny Grissett e Cyrus Chestnut), per arrivare sino a Lee Konitz, che al BJF celebrerà i suoi 90 anni. In dialogo con i più arditi stili contemporanei ci saranno Enrico Rava e Giovanni Guidi, che condivideranno il palco con il guru dell’elettronica Matthew Herbert. Sul palco anche la nuova formazione di Steve Lehman, un inno all’interazione tra jazz, hip hop, elettronica.

Barry Harris in trio, Ralph Towner in solo e la all stars Smalls Live porteranno un ulteriore tocco di classicità nel cartellone del Bologna Jazz Festival, mentre un ponte verso sonorità moderne e sofisticate sarà gettato da Paolo Fresu col suo Devil Quartet. Tra i protagonisti anche Uri Caine in solo, Tim Berne coi suoi Snakeoil, Miguel Zenón e gruppi all stars statunitensi come i BassDrumBone e il Claudia Quintet.

Da segnalare che il BJF 2017 entrerà nei principali teatri bolognesi (Teatro Auditorium Manzoni, Teatro Duse, Unipol Auditorium, Teatro Il Celebrazioni) e coinvolgerà numerosi altri luoghi a Bologna e nelle città e province di Modena e Ferrara, alzando il tiro anche sul fronte della didattica, con una moltiplicazione delle masterclass e degli incontri con gli artisti.

Il Bologna Jazz Festival è organizzato dall'Associazione Bologna in Musica, con la direzione artistica di Francesco Bettini.

Pubblicato: Sabato, Ottobre 14, 2017 - 10:53